L’ Avviso intende sostenere la formazione e l’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani professionisti sul territorio della Regione Basilicata, attraverso un contributo erogato a titolo di indennità di partecipazione al tirocinio della durata di massimo 6 mesi, obbligatorio e non obbligatorio, relativo a professioni ordinistiche, esclusi i tirocini vigilati dal Ministero della Salute.

È previsto uno stanziamento di euro 1.000.000,00 in due differenti finestre:

Destinatari del contributo
Il soggetto Ospitante (“Professionista”) deve:
1. avere una sede in Regione Basilicata;
2. essere in regola con la normativa sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;
3. essere in regola con la normativa di cui alla legge n.68/1999;
4. non avere vincoli di parentela entro il terzo grado e affini con il tirocinante entro il terzo grado oppure di coniugio (lavoratore autonomo o socio/amministratore in caso di studio costituito in forma societaria)
5. non avere avuto o avere in corso un contratto di lavoro subordinato o parasubordinato o autonomo con il tirocinante né averlo già ospitato in un precedente rapporto di tirocinio.

Obbligo dei Soggetti Ospitanti (”Professionisti”)
- Assicurare il tirocinante contro gli infortuni sul lavoro (INAIL) e per la responsabilità civile verso terzi (RCT);
- Nominare uno/due tutor;
- Rispettare l’Atto Unilaterale con la quale sono regolamentati i rapporti tra Soggetto Ospitante/Regione;
- Avviare il tirocinio entro il periodo indicato dalla finestra di riferimento;
- Operare da Sostituto d’Imposta con riferimento alle indennità di partecipazione al tirocinio;
- Erogate al destinatario della somma mensile di euro 450,00 con strumenti tracciabili.

Destinatari del tirocinio
Coloro i quali siano in possesso dei seguenti requisiti:
- avere un’età non superiore a 34 anni compiuti alla data di presentazione della domanda;
- essere residente o domiciliato in Regione Basilicata;
- essere disoccupato ai sensi del combinato disposto dell’art.19 del D.Lgs. n.150 del 14/09/2015 e dell’art.4 comma 15-quater del D.L. n.4/2019 (convertito con modificazione dalla L. n.26 del 28/03/2019);
- non aver avuto un rapporto di lavoro autonomo, subordinato o parasubordinato con il soggetto ospitante;
- per le professioni in cui è previsto il tirocinio obbligatorio, essere iscritto al registro dei praticanti presso un Ordine o Collegio professionale della Regione Basilicata;
- non essere ancora iscritto all’Ordine/Collegio/Albo al quale il tirocinio si riferisce, né aver superato l’esame di stato per l’iscrizione allo stesso.

Massimale di domande presentabili
Il soggetto ospitante può presentare domanda per un numero massimo di due tirocinanti.

Adempimenti in capo ai soggetti ospitanti
1. Predisposizione documenti ed invio della domanda sul sistema centrale bandi (occorre SPID e firma digitale)
2. Relazione bimestrale da validare all’Ordine di appartenenza
3. Informativa al tirocinante
4. Obblighi di pubblicità
5. Rendicontazione delle spese a mezzo piattaforma SIRFO

Tempistiche
Esiti entro 30 gg dalla chiusura della singola finestra
Erogazione del rimborso a chiusura del tirocinio previo adempimenti a mezzo piattaforma SIRFO
Rimborso a SALDO post rendicontazione

Entro quanto presentare le domande
L’AMMISSIONE DELLA DOMANDA E’ A SPORTELLO

Prima finestra dalle ore 09.00 del giorno 01/04/2021 e fino alle ore 18.00 del giorno 01/06/2021
Seconda finestra dalle ore 09.00 del giorno 01/09/2021 e fino alle ore 18.00 del giorno 01/11/2021

Costo del servizio proposto dalla scrivente
€ 250,00 oltre iva, da pagare i due soluzioni:
- € 100,00 oltre iva al momento dell’inoltro della domanda;
- € 150,00 oltre iva al momento dell’ammissione al contributo e prima dell’avvio del tirocinio.