Il Parlamento Europeo, nell'aprile 2016, ha approvato il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR)(Regolamento UE) 2016/679), che entrerà in vigore a partire dal 25 maggio 2018.Il GDPR, che offre una maggiore tutela alle persone fisiche e rende le aziende più responsabili nell'uso dei dati personali, rappresenta lo sviluppo più importante nella legislazione relativa alla protezione dei dati.Grazie a questo nuovo Regolamento, la protezione dei dati assume una posizione di prima linea tra i processi aziendali, con un impatto significativo sulla gestione delle informazioni personali relative sia a clienti che a dipendenti.

Con l'espressione "investire Green" oggi si intende indicare tutti quegli investimenti che riguardano le energie rinnovabili da fonti alternative, i cicli energeticisostenibili, il risparmio energetico e l'efficienza energetica.Enerkeeper "a costo zero" significa poter ottenere tutti i vantaggi dell'installazione di Enerkeeper modo (come per i progetti LED) che il risparmio generato dalla installazione di Enerkeeper risulti inferiore alla rata di finanziamento ottenuta. Ovviamente questo principio si applica solo alle aziende che abbiano "merito del credito".

Il Credito d'imposta beni strumentali nuovi 2019, è un'agevolazione prevista dalla precedente Legge di Stabilità per gli anni 2016, 2017, 2018 e 2019 a favore dei soggetti con reddito di impresa che acquistano beni strumentali nuovi da destinare a strutture produttive ubicate nelle regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo.

ULTIMA FINESTRA: DOMANDE A SPORTELLO

Cos'è
Resto al Sud è l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da giovani nelle regioni del Mezzogiorno.La dotazione finanziaria complessiva è di 1.250 milioni di euro.

Attachments:
Download this file (Decreto attuativo resto al sud.pdf)Decreto attuativo Resto al Sud[ ]487 kB

ULTIMA FINESTRA: 07/05/2018

L’iniziativa è rivolta a coloro i quali sono titolari di impresa con sede in Basilicata da meno di 12 mesi e coloro i quali intendono avviare unanuovastar up, anche se non ancora costituiti, impegnandosi a costituirsi in caso di ammissione al contributo.

I settori interessati sono:
attività manifatturiere, costruzioni, commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motoveicoli, trasporto e magazzinaggio, ad esclusione delle divisioni 49,50,51, Servizi di informazione e comunicazione, attività professionali, scientifiche e tecniche, noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, ad esclusione della divisione 77, istruzione, sanità ed assistenza sociale, attività ricreative, artistiche, sportive, intrattenimento e divertimento, altre attività di servizi, ad esclusione della divisione 94.

ULTIMA FINESTRA: 07/05/2018

L’iniziativa è rivolta a coloro i quali sono titolari di impresa con sede in Basilicata da almeno 12 mesi edal massimo 60 mesi dalla data di inoltro della candidatura sul portale e rientrante in diversi settori.

I settori interessati sono: attività manifatturiere con esclusione di alcuni codici, costruzioni, commercio all’ingrosso e dettaglio; riparazione di autoveicoli e motoveicoli, trasporto e magazzinaggio, ad esclusione delle divisioni 49,50,51, attività di servizi di alloggio e di ristorazione, servizi di informazione e comunicazione, attività professionali, scientifiche e tecniche, noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, ad esclusione delle divisione 77 e 80, istruzione, ad esclusione delle classi 85.1, 85.2, 85.3 e 85.4, sanità ed assistenza sociale, attività ricreative, artistiche, sportive, intrattenimento e divertimento, attività ricreative, artistiche, sportive, intrattenimento e divertimento, altre attività di servizi, ad esclusione della divisione 94.

ULTIMA FINESTRA: 07/05/2018

L’iniziativa è rivolta a professionisti in possesso di partita iva, individuale o associativa o a coloro i quali intendono avviare un’attività professionale iscrivendosi ad un ordine professionale.

SCADUTO

È una misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese che prevede un contributo, tramite concessione di un “voucher”, di importo non superiore a 10 mila euro, finalizzato all'adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.